Nottingham Forest: curiosità storiche


forest shirtsIl Nottingham Forest fu fondato nel 1865. Deve il nome non dalla vicina e leggendaria foresta di Sherwood (come molti erroneamente pensano), ma dal Forest Recreation Ground, un ampio spazio verde situato nella zona nord di Nottingham, dove la squadra giocò le prime partite (oggi sede della fiera annuale Goose Fair).

La squadra è spesso conosciuta con l’appellativo Forest (da non confondersi con la squadra amatoriale del Forest F.C.), anche se l’abbreviazione corretta del nome del club è Nott’m Forest (Notts è l’abbreviazione di Nottinghamshire).

Il Forest, nato per iniziativa di un gruppo d’appassionati di shinty (sorta di hockey scozzese molto popolare alla fine dell’Ottocento), adottò sin dalle origini le tradizionali maglie rosse, in onore delle camicie rosse del patriota italiano Giuseppe Garibaldi, le cui imprese liberali del tempo erano molto popolari in Inghilterra.

La prima gara giocata dal Forest si svolse nel marzo del 1866, contro l’altro club di Nottingham, il Notts County (fondato nel 1862).

Al Forest si deve anche l’introduzione dei parastinchi nel gioco del calcio, in quanto fu il primo football club ad utilizzare gli shinguards già nel 1874, grazie all’iniziativa del capitano dell’epoca, il centravanti Samuel Weller Widdowson, che depositò il brevetto della sua ‘intuizione’ nello stesso anno, sulla base dell’accessorio utilizzato all’epoca nel gioco del cricket.

 

di Chris Cesarini

Tratto parzialmente dal libro ‘English Football Days 1863-1915 

foto tratta da: www.historicalkits.co.uk.

Christian Cesarini

Christian Cesarini

Grande esperto di Calcio Inglese e autore di due Best Seller: English Football Days e Swinging Football
Christian Cesarini

Latest posts by Christian Cesarini (see all)

Articoli correlati

Lascia un commento